Stoner

Tag

,

Ho finito Stoner e credo di dissentire da qualunque opinione abbia sentito esprimere su questo libro sconcertante nella sua semplicità, lucidità e bellezza. È vero, è un libro in cui sembra non accadere nulla ma solo perché ‘ci sono guerre, sconfitte e vittorie della razza umana che……..non vengono registrate negli annali della storia’ perché troppo banali per essere raccontate.
È la storia di tutti coloro che soccombono all’ineluttabilita’ della propria esistenza, cercandone comunque un senso, vivendo come se lo avessero trovato e, alla fine, scoprendolo.
La grandezza di Stoner è nel suo incedere con occhi ben aperti verso una morte che vede “avvicinarsi a passi lenti”, senza fuggirne mai attraverso banali espedienti. La forza di Stoner sta nel suo sapere di non saper che farsene del tempo, perché non ha mai imparato ad usarlo, pur rimanendo saldo nella sua integrità.
E mentre sgrana come un rosario i momenti topici della sua esistenza, i pochi amici avuti, il matrimonio fallito, la sua incapacità di essere padre, la rinuncia all’amore, la mediocrità del suo insegnamento, alla fine del suo viaggio capisce che ciò che fa la differenza tra un totale fallimento e una vita che è valsa la pena vivere è solo riuscire a raggiungere la coscienza della propria identità, quello che si è stati e il posto che si ha avuto nel proprio mondo. 
Stoner

Annunci